Warning: A non-numeric value encountered in /home/shopgm94/apertamente/wp-content/themes/Divi/functions.php on line 5760

ORVIETO – Ha suscitato interesse e partecipazione l’annunciata simulazione di Parlamento Europeo che per l’intera giornata di venerdì 17 maggio ha visto protagonisti nella Sala dei Quattrocento del Palazzo del Capitano del Popolo di Orvieto l’Associazione ApertaMenteOrvieto e gli studenti dell’Istituto d’Istruzione Superiore Scientifico e Tecnico di Orvieto (Sezione Scientifico e Linguistico), dell’Istituto d’Istruzione Superiore Artistica Classica e Professionale di Orvieto, del Liceo “Tacito” di Terni e del Liceo Scientifico di Acquapendente.
Sono stati proprio questi ultimi a confrontarsi su temi di attualità politica. Ad aprire e chiudere i lavori, l’Inno Europeo e i saluti di rappresentanti istituzionali e sponsor privati. Presente anche il presidente e amministratore delegato di Vetrya, Luca Tomassini.
“Viviamo in un mondo complesso – ha detto – e tutti, a partire dai cittadini e dagli imprenditori, dobbiamo cercare di fare politiche di unione e portare avanti questa politica economica anche per il nostro Paese”. Dall’onorevole David Sassoli, l’esortazione ai giovani a comprendere le potenzialità dell’UE.
“Questa iniziativa – ha sottolineato il vicepresidente del Parlamento Europeo – è un momento di formazione che riguarda gli studenti, ma il bisogno di consapevolezza rispetto alle tematiche sull’Europa deve essere in ognuno di noi”. Sei, le commissioni che hanno animato il dibattito: AFCO – Commissione per gli Affari Costituzionali, CULT – Commissione per la Cultura e l’Istruzione; DROI – Commissione per i Diritti Umani; DEVE – Commissione per lo Sviluppo; ENVI – Commissione per l’Ambiente, la Sanità Pubblica e la Sicurezza Alimentare; FEMM – Commissione per i Diritti della Donna e l’Uguaglianza di Genere.
Ciascuna scuola ha partecipato con un gruppo di 10/12 studenti, ognuno dei quali ha costituito una Commissione di lavoro del Parlamento Europeo e presentato all’Assemblea Plenaria la propria proposta di risoluzione, dibattuta da tutti partecipanti. Dopo aver ascoltato le diverse argomentazioni, la giuria ha proceduto alla cerimonia di premiazione. Questi i premiati:

Miglior Commissione: DEVE
Miglior Delegato: Giacomo Prosperini (AFCO)
Miglior Attack: Lorenzo Macovei (ENVI)
Miglior Defence: Giacomo Giombolini (CULT)
Miglior Sum Up: Bianca Spaccini, Gaia Terzino (FEMM)

Soddisfazione per la riuscita della giornata è stata espressa dal presidente dell’Associazione ApertMenteOrvieto, Erasmo Bracaletti. “Questo progetto che da tempo coinvolge le scuole del territorio – ha detto – è perfettamente in linea con quelle finalità che anche la nostra associazione persegue. Ovvero il dialogo, l’apertura al confronto nel rispetto delle diversità, l’educazione ad una cittadinanza attiva e consapevole. Nell’entusiasmo con cui questi giovani hanno argomentato c’è la speranza di un futuro e di un’Europa migliori ”.